Un progetto di DEAR - Design Around, scopri come sostenerci

Eye-Oh | Virtual eyes

Il laboratorio è dedicato alla realtà virtuale. Con lenti, magneti e velcro adesivo, i partecipanti imparano ad assemblare un visore di cartone da utilizzare con lo smartphone. Durante l’assemblaggio si descrivono i componenti e la loro funzione, introducendo alcuni principi di ottica per comprendere il corretto posizionamento delle lenti.

Conclusa la fase di assemblaggio, insieme ai ragazzi si scelgono le app da installare sullo smartphone, che verrà inserito all’interno del visore, e si inizia l’esperienza con la realtà virtuale. Esistono numerose applicazioni di tipo esplorativo ed educativo studiate appositamente. Alla fine dell’attività i visori restano in possesso dei partecipanti, che possono proseguire l’esplorazione per conto proprio. L’attività può essere svolta anche in Centro Trapianti, con un apposito visore igienizzabile in polipropilene.

Realtà virtuale

Marco (13 anni), Luca (16 anni), Andrei (11 anni) e Gianandrea (16 anni) sono stati in posti incredibili. Alcuni hanno volato, altri sono stati nello spazio, altri ancora sott’acqua… È bastato veramente poco e non si sono spostati dal letto.Prendete del cartone, piegatelo, aggiungeteci delle lenti tridimensionali e immergetevi nella realtà virtuale. Non è fantascienza, ma Eye-oh!, il robottino che ha mostrato ai nostri giovani maker le mille potenzialità del VR cardboard.Marco è stato per la prima volta sulle montagne russe.
Gianandrea ha fatto un giro sotto la tour Eiffel.
Luca ha spiccato il volo, volteggiando tra le stelle.
Andrei ha nuotato con le balene.Sono state esperienze uniche, che non avevano mai vissuto prima.La meraviglia più grande nasce dalla possibilità di vivere queste esperienze attraverso oggetti creati con le nostre mani. I ragazzi hanno costruito e decorato il proprio visore utilizzando una sagoma di cartone e adesivi in vinile disegnati da loro. Una volta indossato il visore, il mondo intorno sparisce e improvvisamente si cammina per le strade affollate di New York, finché non si comincia a fluttuare nel cielo. Ed è possibile percepirlo nel proprio corpo, quel momento di suspense prima della discesa dalle montagne russe, o il canto magico delle balene, con il rumore ovattato del mare nelle orecchie.La realtà aumentata fornisce un’opportunità unica per esplorare le frontiere della tecnologia e delle nostre impressioni. Non per dimenticare il luogo in cui siamo, ma per tornarci con un nuovo stupore negli occhi.

Risorse

APP PER REALTÀ VIRTUALE

goo.gl/bkpqmV
goo.gl/C8drQC

App per visori Android